lunedì, Giugno 24, 2024

Arancini di riso velocissimi a modo mio

I PIU' LETTI

Bentornati alle ricette di Zenzero&Cannella!
Tutti di solito adorano gli arancini di riso…e nella ricetta originale siciliana l’arancino per eccellenza é quello con ragù e piselli…ma non sempre si ha il tempo per preparare il ragù o si dispone di un buon ragù casalingo pronto… Quindi? Quindi vi propongo una alternativa velocissima a modo mio che potrete friggere oppure, per un risultato molto più leggero, cuocere in forno!

Il risultato un ottimo arancino gustosissimo e stuzzicante anche senza ragù, perfetto per antipasti, stuzzichini, buffet, feste ecc!!

INGREDIENTI:
1 uovo +1 altro per la panatura
50 gr parmigiano grattugiato
50 gr pisellini finissimi cotti al vapore
100 gr prosciutto cotto a dadini o tritato
Pangrattato q.b.
50 gr olive verdi o nere denocciolate tagliate a rotelline
70 gr caciocavallo o provolone a piacere
Olio di semi per friggere(o in alternativa cottura in forno)
250 gr riso vialone nano
1 bustina zafferano

PREPARAZIONE:
Per prima cosa lessate il riso in pochissima acqua leggermente salata, deve assorbire tutta l’acqua e risultare bello sodo. A cottura ultimata unite lo zafferano, farlo sciogliere bene e quando il riso é tiepido aggiungere 1 uovo leggermente sbattuto e il parmigiano. Far raffreddare completamente allargando il riso in una insalatiera larga e capiente.

Prendere una cucchiaiata piena di riso, mettere sul palmo della mano leggermente unta e al centro mettere qualche cubetto di formaggio, alcune olive e prosciutto cotto oppure formaggio, piselli e prosciutto cotto. Richiudere l’arancino con un pó di riso stringendo piano l’arancino con le mani a formare una pallina oppure dandogli la classica forma a goccia.

Adagiare su un vassoio o piatto rivestito con carta forno. In una piccola ciotola sbattere l’uovo rimasto e mettere il pangrattato in un’altra ciotola vicina.
Passare velocemente ogni arancino prima nell’uovo poi nel pangrattato pressando bene a questo step per far aderire il Pangrattato e compattare il tutto.

Friggere gli arancini in una padella alta con poco olio di semi girandola di tanto in tanto fino a perfetta doratura, sgocciolare con una schiumarola e mettere a raffreddare su carta paglia o altra carta assorbente da frittura.
Servire caldi o a temperatura ambiente.

In alternativa cuocere in forno caldo a 220°C su teglia foderata con carta forno per 30 min circa o fino a perfetta doratura.

Alla prossima ricetta!
Chiara Castellucci

ULTIM'ORA

L’Accademia Nata Teatro ha vinto il prestigioso premio Otello Sarzi 2024

Il Premio Nazionale Otello Sarzi è uno dei più longevi premi italiani dedicato alle nuove compagnie del teatro ragazzi e al Teatro di Figura e Nata ha vinto il premio su uno spettacolo – Don Chisciotte, storie di latta e di lotta – che delle caratteristiche assolutamente inedite che Cinzia Corazzesi, una delle protagoniste sul palco e non solo ci racconta così: “I burattini in alluminio sono stati forgiati come sculture con un procedimento di lavorazione dei metalli fatto attraverso l’antica tecnica della cera persa. Si tratta di burattini unici al mondo per realizzare i quali ci siamo affidati appunto […]

More Articles Like This