lunedì, Giugno 24, 2024

Cesvot, “Sede Sicura”: al via il progetto rivolto a 140 enti di terzo settore toscani per la ripartenza in sicurezza

I PIU' LETTI

Sono molti i nuovi bisogni registrati dagli enti di terzo settore nella delicata fase dalla ripartenza.

I dati analizzati dall’Indagine sull’impatto dell’epidemia in Toscana, a cura di Sociometrica su incarico di Cesvot, fotografano una situazione di affanno: un ente su due non ha risorse per continuare le proprie attività, il 14,2% ha dovuto chiuderle o sospenderle e oltre il 70% degli enti le ha ridotte.

Il 20,6% degli ets segnala tra le difficoltà generali più  importanti quella del lavorare con gli attuali protocolli sicurezza (20,6%), in particolare, si denuncia una mancata chiarezza nelle norme (6,5%).

L’indagine racconta delle profonde difficoltà degli ets ma anche del desiderio di risollevarsi e della capacità di resilienza delle molte associazioni desiderose di ripartire con la programmazione delle attività.

È proprio per accompagnare gli ets nella delicata fase della ripresa che Cesvot in collaborazione con Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Toscana ha realizzato il progetto speciale “Sede sicura“.

L’intervento metterà a disposizione degli enti l’assistenza di esperti in normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro che, previo sopralluogo, compileranno una relazione con riportati gli eventuali adeguamenti necessari per la messa a norma delle sedi nel rispetto delle normative nella fase 2 dell’emergenza Covid-19.

Saranno 140 gli enti del terzo settore di tutta la Toscana, iscritti ai registri di volontariato, promozione sociale, cooperative sociali e all’anagrafe delle onlus, con volontari e sede in Toscana, che potranno usufruire di questo servizio gratuito. La domanda deve essere presentata dal legale rappresentante dell’ente online, previa iscrizione all’area riservata MyCesvotda martedì 15 settembre a giovedì 31 dicembre 2020. Info e dettagli  su www.cesvot.it.

ULTIM'ORA

L’Accademia Nata Teatro ha vinto il prestigioso premio Otello Sarzi 2024

Il Premio Nazionale Otello Sarzi è uno dei più longevi premi italiani dedicato alle nuove compagnie del teatro ragazzi e al Teatro di Figura e Nata ha vinto il premio su uno spettacolo – Don Chisciotte, storie di latta e di lotta – che delle caratteristiche assolutamente inedite che Cinzia Corazzesi, una delle protagoniste sul palco e non solo ci racconta così: “I burattini in alluminio sono stati forgiati come sculture con un procedimento di lavorazione dei metalli fatto attraverso l’antica tecnica della cera persa. Si tratta di burattini unici al mondo per realizzare i quali ci siamo affidati appunto […]

More Articles Like This